Terapie

Abhyanga | Massaggio Ayurvedico

Abyanga o il massaggio ayurvedico è senza dubbio la tecnica terapeutica più completa, profonda ed efficace, di tutte le tecniche terapeutiche in uso in questo speciale sistema medico.

L’effetto del massaggio provoca senza dubbio una fitta rete di azioni e interazioni tra i vari elementi dell’essere umano Ricordiamoci è tutto inter relazionato: la respirazione, la digestione, la circolazione, il metabolismo, il sistema immunitario, quello endocrino, il sistema nervoso e la psiche.

Non finisce qui: oltre abbiamo lo Spirito, l’Anima, la coscienza, la mente sottile dell’intuizione, quella della percezione e dell’Illuminazione.

...così tutti questi sistemi summenzionati sono in stretta collaborazione e interrelazione. Non possiamo beneficiarne uno senza beneficiare tutto il resto proprio come non possiamo danneggiarne uno senza danneggiare, alla fine, tutto il resto.Abhyanga è un grande dono di madre natura all’uomo e dall’India al mondo. Sembra che il massaggio sia sempre stato al centro della vita sociale di tutti i popoli: gli egiziani, i greci, i romani, gli arabi, i popoli dell’estremo oriente, i cinesi e gli indiani. In India le mamme cominciano a massaggiare i loro bimbi appena nascono per comunicargli amore e attenzione, per aiutare il loro corpicino a svilupparsi in modo armonioso e a svolgere bene le sue funzioni. Si sostiene addirittura che il massaggio ha la capacità di cambiare il D.N.A. di chi lo riceve con regolarità e nel caso di malattie genetiche si può arrivare a migliorarle in modo considerevole.


Shiro Dara

L’ho sempre definito un buon ausilio per la meditazione. Lo Shiro Dhara è una tecnica assai lieve, delicata e profonda che, come per la goccia famosa che continuando a cadere su una roccia infine - magari dopo secoli- riesce a scioglierla. Infatti, nello stesso modo agisce sulla psiche: la spegne. A furia di cadere sullo stesso punto, sempre nello stesso modo lieve, a un certo punto si può verificare uno scollegamento dal processo pensante per cui si entra in una sorta di trance, Samadhi, o per lo meno, profondo rilassamento. Per chi non è allenato nella meditazione potrebbe sopravvenire un sonno ristoratore. Come in tutti i casi della vita, per alcuni è una tecnica straordinaria, sbalorditiva; visto la sua semplicità non ci si aspetta che possa produrre un tal effetto, ma alla fine del trattamento i più sono sorpresi del risultato, alcuni si addormentano e niente più, altri si rilassano un po’ e basta. 

Mi è capitato casi, i meno, che vanno in un vero samadhi in cui sperimentano visioni trascendentali del tutto uguali a quando si riesce ad entrare in profonda meditazione. Altri che provano una gran pace, una sorta di anestesia totale, un maggiore o minore scollegamento della coscienza dal corpo. 


 

Il Pizhichil (nel sud India sarà Pirhichil)

Bellissima terapia che in Ayurveda è cosa molto apprezzata e potente. È usata per malattie gravi come la paralisi, la poliomielite, artrite di ogni tipo, dolori reumatici e di ogni tipo. Senza dubbio ammorbidisce e rilassa notevolmente i muscoli (per cui è benefica anche nei casi di Fibromialgia), ma anche i tendini e tutto il sistema nervoso. Svolge indubbiamente anche un’azione grandiosa su sistema nervoso, psiche e coscienza, pertanto si addice moltissimo ai super stressati, agli insonni, a chi non riesce a rilassarsi ed entrare in profonda meditazione. Infatti, a chi fa tentativi infruttuosi di praticare la meditazione consiglio vivamente di sottoporsi a un ciclo di alcune settimane di Pizhichil/Shiro-dhara congiunti, sono certo che lo/la aiuteranno ad aprire le porte della percezione spirituale. 

Avviene una sorta di rinascita, di pulizia interiore, di morbidezza, di mollare la presa senza timore perché si sta troppo bene per sentire alcuna paura. Nella meditazione accade spesso che le persone agognino un’esperienza spirituale per anni e poi, quando infine accade, si spaventano e non riescono a lasciarsi andare impaurendosi poco o tanto. 

Col massaggio non accade per niente o, molto meno.

 Navarakizhi o Pinda Sweda

Questa è un'altra ottima terapia ayurvedica per rigenerare e rinvigorire l’organismo. Generalmente si usa alla fine del Pancha karma per rinforzare il corpo dopo essere passato attraverso le varie terapie di espulsione. Si usa anche in caso di persone emaciate, deboli, gli anziani, i convalescenti per ridare vigore al loro corpo oppure in persone sane per prevenire e stare ancor meglio. 

È effettuata usando otto fagotti di budino di riso o di altri cereali cotti in un decotto precedentemente preparato facendo cuocere la radice di un erba chiamata Bala (della famiglia delle malvacee). Bala in sanscrito significa forza, pertanto il riso cotto in quest’erba diventa nutriente per i tessuti e rinvigorente. E benefico nei casi si reumatismi, artrite di vario tipo, la gotta, i gonfiori in generale, migliora tanto la qualità della pelle e l’aspetto. 

Questa terapia può essere fatta alle persone in buona salute tutti i giorni, in atri non in buona salute può essere fatta a giorni alterni o due volte la settimana.

Il massaggio della testa

Nelle Chiese la cupola è sempre la parte più speciale e gli affreschi raffigurano lassù Dio, lo Spirito Santo che è rappresentato nella forma della colombella e il Cristo che sta per quell’essere fortunato che ha la buona ventura di ricevere lo Spirito Santo e poter così contemplare la visione della Realtà Suprema. I templi, sia Indù, sia Sikh o buddisti, pure hanno cupole molto speciali che vogliono significare dire che la testa umana è la parte più importante di questo meraviglioso corpo umano.

Anche se vogliamo prendere in considerazione la teoria dei sette Chakra (o le sette ruote di energia) dello Yoga, tutti essi rivestono una certa importanza per lo sviluppo della coscienza e del potenziale umano, ma il sesto e il settimo che stanno nel mezzo della fronte e otto dita più in alto delle sopracciglia, alla fontanella, sono i più importanti.

La testa è comunque la sede del sistema nervoso centrale: è da qui che partono tutti i comandi, arrivano tutti gli impulsi e tutto è elaborato e processato. Il cervello sta nella scatola cranica la quale, come una valida cassaforte, racchiude questo gioiello prezioso che è il cefalo. Nel cervello sono posizionate varie ghiandole endocrine che svolgono funzioni importantissime, vitali, per l’armonico svolgersi della vita, e per l’equilibrio psicologico e psicofisico.

Pertanto, la testa è una parte anatomica importantissima, delicatissima e centrale nell’intera economia dell’organismo.

Le persone che soffrono di mal di testa in modo frequente di epilessia hanno questa parte anatomica molto sensibile e dolente. Massaggiandogliela gli si arreca tanto beneficio.

Insomma, il massaggio della testa è molto rilassante e benefico per tutti.

Il massaggio del viso

E’ vero che il massaggio di tutto il corpo è molto benefico ed è un’azione terapeutica importante per prevenire malanni e promuovere la buona salute, tuttavia è ancor più vero che il massaggio della testa e, del viso in particolare, sono qualcosa di veramente speciale. Perché? E’ ovvio! La testa e il viso sono la sede del sistema nervoso centrale.

Ciò vuol dire che, in proporzione, nella testa c’è un’attività energetica molto superiore a tutto il resto del corpo. Di conseguenza, quando si passa a eseguire il massaggio della testa, l’intensità magnetica che entra in azione è davvero sorprendente. Si sviluppa quella tipica atmosfera da meditazione e ambedue le persone in questione (operatore e ricevente) entrano in profonda pace.

 


Sauna a raggi infrarossi| antalgica & detox

La sauna a raggi infrarossi permette al corpo di liberarsi di molte tossine ed è efficace anche per i dolori articolari, muscolari, ha un effetto antalgico, trofico e antinfiammatorio.

Nota bene: tutti i trattamenti sono intesi per coloro che diventano o sono membri dell’Associazione Sant Bani Ashram. La tesera è gratuita.